BenessereCoppiaRelazioni

Come un bonsai: l’anima delle relazioni

l'anima delle relazioni

L’anima delle relazioni
Esiste un luogo sacro che si chiama anima. 
Laddove tutto quello che conta si incide in modo indelebile.
Parole, gesti e pensieri sono fotografati per l’eternità.
Perciò...quando bussi a quella “porta” prima di entrare...lima le unghie,
togli le scarpe, spogliati delle bugie e vestiti solamente di te...
Sii te stesso.

Silvana Stremiz

 

Come un bonsai

Si dice che il bonsai rappresenta il simbolo vivente dell’anima della persona che lo ha accudito.
Fai conto che le relazioni più care a te siano dei bonsai.
Ognuna piantata nei vasi particolari del tuo cuore, ognuna nutrita dalla linfa delle tue cure.

L’esistente e l’essenziale

Fai conto che le tue cure siano indispensabili e vitali come l’irrigazione a gocce per il bonsai.
Poi, fai conto di aggiungere all’indispensabile un tocco di attenzione in più.
Solo quel che basta per rendere ciò a cui tieni essenziale.
Le relazioni non devono e non possono solo durare nel tempo, devono e possono, soprattutto essere curate e dotate di significato.
Quel poco e semplice significato che le rende presenti.
E’ nel sacro luogo dell’anima che si può abitare in un abbraccio o morire in una parola.

Due gocce d’amore e un po’ di te

Come al bonsai bastano poche gocce d’acqua, un vaso adeguato e un po’ di attenzione in più,
alle relazioni che contano bastano due gocce d’amore, un tocco, uno sguardo, poche parole e gesti espressi o trattenuti con cura.
Per accarezzare il sacro luogo dell’anima di una persona, basta un po’ di cura dal sacro luogo dell’anima tua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.