Terapia Breve Strategica

Modello Evoluto della Terapia Breve Strategica

modello evoluto terapia strategica

Modello Evoluto della Terapia Breve Strategica

di Giorgio Nardone

Il modello evoluto della terapia breve strategica è un approccio alla terapia evidence based (1) ed è riconosciuto come best practice per alcune importanti psicopatologie:

  • disturbo ossessivo compulsivo
  • binge eating
  • anoressia giovanile
  • attacchi di panico
  • violenze familiari
  • comportamenti antisociali.

modello evoluto terapia strategicaIn particolare il modello, formulato da Paul Watzlawick ed evoluto da Giorgio Nardone (Brief strategic therapy, Giorgio Nardone’s Model), oltre ad essere empiricamente e scientificamente validato nell’arco di oltre 25 anni, ha portato, come testimoniano le numerose pubblicazioni, alla formulazione di protocolli evoluti di terapia breve strategica, composti di tecniche innovative costruite ad hoc per sbloccare le particolari tipologie di persistenza proprie delle più importanti patologie psichiche e comportamentali (3).

Le basi epistemologiche del modello evoluto sono:

  • il costruttivismo radicale (E. von Glasersfeld, H. von Foerster)
  • la teoria dei sistemi (E. von Bertalanffy)
  • la pragmatica della comunicazione (P. Watzlawick, Beavin, Jackson)
  • la logica strategica (J. Elster, N. Da Costa, G. Nardone)
  • la moderna teoria dei giochi (J. von Neumann)

(1) Szapocznik et al., 2008, Castelnuovo et al., 2010, Gibson et al., 2016, Lock, 2002, 2009, 2010, Nardone, Salvini, 2013, Robin et. al., 1994, 1999.

(2) Nardone, 2015; Pietrabissa, Gibson, 2015; Nardone, Salvini, 2014; Castelnuovo et al. 2011; Watzlawick, 2007.

(3) Nardone, Balbi, 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.